Team Italia FIPE ricevuto da Malagò dopo le medaglie Mondiali

Il Team Italia di Pesistica Olimpica, reduce dai successi Mondiali di Riyadh, è stato ricevuto questa mattina dal Presidente del CONI, Giovanni Malagò. Il Presidente FIPE Antonio Urso ha guidato la spedizione Azzurra che ha visto protagonisti il Campione del Mondo nella categoria 81 kg, Oscar Reyes Martinez, il Vice Campione del Mondo categoria 61 kg, Sergio Massidda, e poi Nino Pizzolato, Mirko Zanni, Cristiano Ficco, Giulia Imperio e Giulia Miserendino, a cui si è aggiunto il Direttore Tecnico Sebastiano Corbu e i tecnici Pietro Roca, Matteo Orecchini e Gonario Corbu.

Giovanni Malagò ha incalzato Antonio Urso con domande riguardanti il percorso degli Azzurri in prospettiva Giochi Olimpici 2024 e il Presidente FIPE non ha fatto attendere la risposta: “Stiamo lavorando per arrivare a Parigi nelle migliori condizioni possibili”.

LE DICHIARAZIONI

Giovanni Malagò

“Oggi qualificarsi per le Olimpiadi è complicato tanto quanto vincere una medaglia. L’asticella si è alzata ma Urso è molto convinto di quello che dice, a Tokyo mi aveva detto lo stesso e poi ha conquistato 3 medaglie, ci ha abituato bene.

È innegabile che si vedano i frutti di un lungo lavoro, sia sotto il profilo tecnico, sia sotto il profilo politico, rispetto a quello che è riuscito a fare Antonio Urso a livello internazionale, dove è stato dato un segnale di credibilità della Federazione Mondiale rispetto a quello che è stato per anni è stato il nemico n° 1, cioè il doping.”

Antonio Urso

“Le medaglie ottenute ai Mondiali sono un risultato straordinario, che dimostra che questa Federazione ha voglia, è viva e ha progetti per il futuro. Venire qui oggi è dimostrare al Presidente del Coni quanto teniamo al nostro sport e quanto siamo vicini all’Olimpismo.

Dal punto di vista tecnico i nostri atleti, sia i ragazzi che le ragazze, hanno le possibilità di qualificarsi ai Giochi  e stiamo lavorando su questo.

Io sono certo che quando si lavora i risultati prima o poi arrivano: negli ultimi dieci anni ci sono stati progetti, persone, idee e anche rivoluzioni importanti. Qualcosa doveva succedere ed è successo.”

Sergio Massidda

“Il 31 gennaio 2017 sono venuto a Roma per iniziare il mio collegiale al CPO e mai avrei pensato che dopo meno di 7 anni sarei venuto al CONI a stringere la mano al Presidente Malagò con un argento Mondiale al collo. Ne ho fatta di strada, abbiamo sbancato più del pensabile. Con il titolo di vice campione del mondo e il 2° posto nel ranking per Parigi le premesse ci sono, ma mi piace pensare che questo sia solo l’inizio. Abbiamo ancora un anno di preparazione e so che posso fare meglio di quanto fatto a Riyadh.”

Oscar Reyes Martinez

“Cinque anni fa sono venuto qui a presentarmi al Presidente Malagò con la speranza di poterlo un giorno incontrare con una medaglia al collo e quel giorno è arrivato. Ho sempre puntato a questo, a vincere il Mondiale e oggi festeggio un 2023 con l’oro europeo e l’oro mondiale. Sono felice e soddisfatto di questi risultati.”